Lista Civica La Piazza

Aderisci all'associazione: iscriviti e partecipa!

Tavoli tematici

"La Piazza crede nell’impegno sociale e politico come servizio alla comunità, finalizzato al raggiungimento del bene della collettività. Rifiuta clientelismi e personalismi, si richiama al  senso di responsabilità, indispensabile per costruire un mondo più giusto e più equo. Ritiene che l’unica soluzione alla crisi della politica sia l’impegno attivo per il bene comune, l’ascolto dei bisogni dei cittadini e la ricerca di risposte efficaci e condivise."

Leggi lo Statuto

Ogni cittadino che abbia compiuto il sedicesimo anno di età può aderire all'Associazione. Con la sottoscrizione della domanda di adesione i soci accettano lo Statuto, si impegnano ad agire per realizzarlo e sottoscrivono il Regolamento impegnandosi a rispettarlo e farlo rispettare.

Scarica la domanda di ammissione a socio

La domanda, debitamente compilata e sottoscritta, può essere inoltrata via email ad adesione@listalapiazza.it o consegnata a mano ad uno dei Coordinatori.

L’Assemblea dei soci è l’organo decisionale sovrano dell’Associazione; ad essa spettano tutte le deliberazioni non espressamente delegate al Presidente o al Coordinamento dal presente Statuto o dal Regolamento.

Contatti: assemblea@listalapiazza.it

Ad oggi sono attive anche le seguenti assemblee circoscrizionali:

C2 - c2@listalapiazza.it

rifiutiRITORNANO I “GIOVEDI’ DE LA PIAZZA”

22 Giugno 2017, ore 21.15

Cascina Roccafranca (salone delle feste), Via Rubino 45

La gestione dei rifiuti a Torino, tra aspetti ambientali e sostenibilità economica. Quale ruolo per la politica?

A quattro anni dall’avvio dell’inceneritore del Gerbido, i dubbi che l’impianto potesse condizionare le scelte locali in materia di gestione del ciclo dei rifiuti si stanno trasformando in certezze.

Alle criticità di gestione degli aspetti ambientali dell’impianto si affianca il tema, non meno rilevante, della sostenibilità economica dell’attuale sistema di gestione dei rifiuti metropolitano.

E’ possibile immaginare un sistema virtuoso, che veda privilegiare la raccolta differenziata, il riciclaggio e la riduzione dei rifiuti, con un risparmio da parte dei cittadini?

Come si può invertire la rotta attuale, facendo in modo che a Torino la gestione dei rifiuti urbani non diventi solo un’attività su cui fare business?

Noi della Lista Civica La Piazza ne vogliamo parlare, numeri alla mano, con gli esperti di Pro Natura Torino, autori di una proposta di

“piano metropolitano per una corretta gestione dei rifiuti”

L’incontro sarà l’occasione per approfondire i contenuti del Piano, nella logica della massima condivisione e partecipazione dei cittadini che da sempre caratterizza l’azione della Lista Civica La Piazza.

La serata è organizzata in collaborazione con Pro Natura Torino



Gerbido inceneritore

Abbiamo con piacere appreso che ad Aprile 2016 il comitato di controllo dell’inceneritore del Gerbido ha ripreso la propria attività. L’occasione è stata una serata indetta il 17 Novembre, prevalentemente incentrata sui sistematici superamenti, nel corso delle ultime settimane, dei limiti di emissione al camino fissati per il mercurio.

Se da un lato sono sembrati efficaci i sistemi di controllo e monitoraggio ad oggi previsti sull’impianto e sulla qualità dell’aria e dei suoli nei pressi dell’impianto, che hanno permesso di registrare puntualmente i superamenti, gli approfondimenti finora condotti sul problema non sono sembrati del tutto convincenti. Sono infatti emerse in modo evidente l’attuale impossibilità di controllare in modo sistematico la qualità del rifiuto in ingresso (criticità da molti evidenziata sin dall’inizio) e le carenze dell’impianto in termini di gestione efficace di alcuni processi di abbattimento. Unitamente ad una presunta presenza di rifiuti elettronici contenenti mercurio tra i rifiuti speciali assimilati che arrivano all’impianto, sono state evidenziate dai tecnici della Città Metropolitana delle criticità nella gestione di alcuni componenti responsabili dell’abbattimento e la necessità di prevedere sistemi ausiliari e di analisi delle emissioni a monte del sistema di abbattimento, non previste nel progetto iniziale dell’impianto. TRM dovrà relazionare entro Novembre su come intende affrontare le criticità evidenziate sull’impianto.



Read more: Chi si rivede? Il comitato di controllo (questo sconosciuto)

Elezioni degli Organi CollegialiLa scuola italiana prevede una serie di organi collegiali (D Lgs 297/1994), la cui funzione è stata accentuata con l’introduzione del regime di autonomia scolastica. I consigli di circolo, in particolare, sono composti da tutte le componenti della scuola (genitori, docenti, studenti e personale amministrativo) e hanno un’importante funzione deliberativa.

Ma quali sono le loro competenze? Di cosa sarebbe opportuno si occupassero nel prossimo futuro e come potrebbero diventare sempre più luogo di partecipazione ed elaborazione di scelte condivise sui problemi della scuola? Quali le novità a seguito dell'entrata in vigore della Legge 107/2015 (la cosiddetta "Buona scuola")?

In vista delle prossime elezioni per il rinnovo dei consigli di circolo (che hanno durata triennale), La Piazza propone una serata di scambio e condivisione, a partire dal racconto dell’esperienza di genitori che ne hanno fatto parte negli ultimi anni.

L’appuntamento è per Lunedì 24 Ottobre alle ore 21.15 presso la Cascina Roccafranca (Bottega Consumo), via Rubino 45, Torino.



panino a scuolaA seguito della sentenza 1049-20161 della corte d’Appello di Torino, che ha accertato il diritto di usufruire del pasto da casa presso i locali della scuola, si è scatenata nelle ultime settimane un vero e proprio dibattito tra gruppi di genitori, istituti scolastici e Comune.

I genitori interessati al pasto da casa, affiancati da uno stuolo di avvocati, insistono infatti sulla necessità che venga “garantita la legalità” ed il rispetto della sentenza, mentre dirigenti e scolastici si sono dimostrati in più di un caso perplessi rispetto alla scelta del pasto da casa, sia per ragioni di tipo educativo che di carattere tecnico ed organizzativo.

Noi pensiamo che si debba sottolineare il ruolo educativo del pranzo insieme a scuola: condividere il pranzo nello stesso spazio e mangiando lo stesso cibo, che per molti bambini rappresenta anche il pasto più sano della giornata – anche se forse non gustoso come quello preparato dalla mamma - è un’esperienza importante sia sotto il profilo sociale che alimentare.

Esiste in secondo luogo un indubbio problema di bilanciamento di diritti.



Read more: Considerazioni sul "Pasto da casa"

Torna l'appuntamento con i Giovedì de La Piazza.

GIOVEDI' 19 MAGGIO 2016 ore 21

Cascina Roccafranca - Bottega del Consumo

parleremo di cultura: "Quanto ci costa considerare la cultura un costo? Il panorama torinese fra problemi, sfide, opportunità"

Con gli interventi di:

Claudio Aicardi - Libreria Gulliver

Roberto Bormida - Libreria Capo Horn

Manuela Bartolini - Op. museale attività educative

Maria Riccarda Bignamini - Insegnante e attivista di Torino Rete Libri

Paolo Pallavidino - Comitato Emergenza Cultura.

Vi aspettiamo numerosi con i vostri amici per continuare a pensare e progettare insieme una Torino diversa.



 

Il tavolo Scuola nasce per dare risposta ad una necessità manifestata da diversi genitori, da poco eletti nei consigli di circolo e istituto di scuole della Circoscrizione 2: confrontarsi su questo mondo, a volte piuttosto complesso, allargando i confini oltre il proprio “cortile”.

FaceBook icon  social youtube  twitter logo  email

Newsletter

Inserisci i tuoi dati per ricevere la newsletter. Ricordati di accettare i Termini e le condizioni di utilizzo. Grazie!