Lista Civica La Piazza

Aderisci all'associazione: iscriviti e partecipa!

Vita della Piazza

"La Piazza crede nell’impegno sociale e politico come servizio alla comunità, finalizzato al raggiungimento del bene della collettività. Rifiuta clientelismi e personalismi, si richiama al  senso di responsabilità, indispensabile per costruire un mondo più giusto e più equo. Ritiene che l’unica soluzione alla crisi della politica sia l’impegno attivo per il bene comune, l’ascolto dei bisogni dei cittadini e la ricerca di risposte efficaci e condivise."

Leggi lo Statuto

Ogni cittadino che abbia compiuto il sedicesimo anno di età può aderire all'Associazione. Con la sottoscrizione della domanda di adesione i soci accettano lo Statuto, si impegnano ad agire per realizzarlo e sottoscrivono il Regolamento impegnandosi a rispettarlo e farlo rispettare.

Scarica la domanda di ammissione a socio

La domanda, debitamente compilata e sottoscritta, può essere inoltrata via email ad adesione@listalapiazza.it o consegnata a mano ad uno dei Coordinatori.

Sostieni la Piazza versando la quota annuale di adesione o un contributo libero.

La quota annuale di adesione all'associazione è di 10€.

Il versamento può essere effettuato in contanti a mani del tesoriere o di uno dei coordinatori oppure a mezzo bonifico bancario sul conto dell’associazione

IBAN   IT 43 I 03599 01899 050188538032

unnamed

In seguito alle olimpiadi del 2006, la zona del quartiere Santa Rita, annessa allo Stadio Olimpico e al PalaIsozaki, oggi Alpitour, si è connotata sempre di più come area destinata ad accogliere grandi eventi.

In occasione di tali eventi, a causa del traffico privato proveniente dall'esterno che si aggiunge a quello locale, la struttura urbanistica del quartiere, costituita prevalentemente da vie caratterizzate da carreggiate strette e ad alta densità abitativa, risulta essere fortemente congestionata. Questa situazione determina grande disagio nei cittadini residenti.

Si richiede che il Consiglio Comunale si impegni ad attivare uno studio di fattibilità, relativo alla gestione del traffico locale, per rendere più fruibili i luoghi interessati e per ridurre l'inquinamento ambientale in occasione di tali eventi, con particolare attenzione alla circolazione di pedoni e ciclisti, e si faccia garante della partecipazione dei cittadini fin dalle prime fasi dello studio.

E' possibile firmare la petizione ai banchetti che la Piazza predisporrà:

  • sabato 14 aprile, dalle ore 10 in corso Agnelli angolo corso Sebastopoli
  • sabato 21 aprile, dalle ore 10 in Cascina Roccafranca, in occasione dell'Assemblea annuale della Piazza aperta a tutti i cittadini (seguiranno ulteriori informazioni).


circoscrizione 4Dopo un avvio graduale durante l'inverno, gli associati La Piazza della C4 possono ora avvalersi anch'essi dello strumento assembleare: è stato infatti raggiunto il numero di soci che ha reso possibile, secondo lo Statuto, di potersi riunire in Assemblea per discutere dei temi che più stanno a cuore sul territorio circoscrizionale.
Sono già stati avviati contatti tra la La Piazza ed alcuni membri del Consiglio di Circoscrizione 4, al fine di poter confrontare alcune visioni e sulle affinità di vedute condividere modalità di approccio e di possibile intervento.
Un tema che sta sollevando interesse, ad esempio, è quello della gestione dei rifiuti, visto sia dal punto di vista degli impatti dell'attuale modalità di gestione (es. inceneritore Gerbido) sia dal punto di vista dell'effettiva sostenibilità economica, ed anche in C4 sarebbe oltremodo utile raccogliere idee e punti di vista preziosi per la comunità.
La prima Assemblea C4, che potrebbe essere occasione per iniziare a condividere idee su su questo argomento, oltre che raccoglierne di nuovi, si terrà entro luglioin data e luogo da comunicare a breve.
Lo faremo sapere appena possibile... STAY TUNED !!


Noi della Piazza, che da sempre abbiamo organizzato momenti tematici di incontro con i cittadini per favorire partecipazione e dibattito intorno alle politiche per il nostro quartiere, confidavamo molto nell’introduzione delle commissioni di quartiere come un luogo di progettualità pensato per coinvolgere attivamente i cittadini più sensibili.

L’art.29 bis del regolamento del decentramento recita infatti: “Le Commissioni di Quartiere sono strumenti primari di coinvolgimento dei cittadini ... Hanno l'obiettivo di favorire la partecipazione dei cittadini nei processi decisionali e di coinvolgerli nella realizzazione delle politiche territoriali. ... Le Commissioni elaborano il Piano di Sviluppo Annuale, che deve contenere l'analisi delle caratteristiche sociali economiche e demografiche del quartiere, le criticità presenti sul territorio e le proposte circa le priorità di intervento”.

A distanza ormai di quasi un anno dall’inizio della legislatura dobbiamo invece purtroppo constatare che ancora non si è visto nulla di concreto. A Mirafiori Nord, per fare un esempio, la commissione si è costituita solo lo scorso 31 Marzo e si è ritrovata solo una volta, senza una chiara programmazione delle attività da parte del coordinatore Mastrogiacomo. Ed è difficile immaginare che si possa arrivare in tempi ragionevoli al “Piano di Sviluppo Annuale”, dal momento che ad oggi manca ancora qualsiasi tipo di analisi delle problematiche e tantomeno un programma di lavoro. Un vero peccato per i cittadini desiderosi di partecipare alla politica di quartiere, in particolare per quelli che - per una volta – credevano che la partecipazione potesse diventare finalmente un modo di lavorare “istituzionale”.



FaceBook icon  social youtube  twitter logo  email

Newsletter

Per ricevere la nostra newsletter ti preghiamo di fare clic qui