Lista Civica La Piazza

Gruppi tematici

La Piazza crede nell’impegno sociale e politico come servizio alla comunità, finalizzato al raggiungimento del bene della collettività. Rifiuta clientelismi e personalismi, si richiama al  senso di responsabilità, indispensabile per costruire un mondo più giusto e più equo. Ritiene che l’unica soluzione alla crisi della politica sia l’impegno attivo per il bene comune, l’ascolto dei bisogni dei cittadini e la ricerca di risposte efficaci e condivise.

Leggi lo Statuto

Ogni cittadino che abbia compiuto il sedicesimo anno di età può aderire all'Associazione. Con la sottoscrizione della domanda di adesione i soci accettano lo Statuto, si impegnano ad agire per realizzarlo e sottoscrivono il Regolamento impegnandosi a rispettarlo e farlo rispettare.

Scarica la domanda di ammissione a socio

La domanda, debitamente compilata e sottoscritta, può essere inoltrata via email ad adesione@listalapiazza.it o consegnata a mano ad uno dei Coordinatori.

Sostieni la Piazza versando la quota annuale di adesione o un contributo libero.

La quota annuale di adesione all'associazione è di 10€.

Il versamento può essere effettuato in contanti a mani del tesoriere o di uno dei coordinatori oppure a mezzo bonifico bancario sul conto dell’associazione

IBAN   IT 43 I 03599 01899 050188538032

homeless2Giovedì 20 giugno ore 21 torna l'appuntamento con i "Giovedì de La Piazza".

La condizione dell’homeless tra servizi sociali e politiche per l’housing: una riflessione sul fenomeno delle persone senza fissa dimora

Secondo gli ultimi dati, Torino vede attualmente la presenza di 2.200 persone senza fissa dimora. L’incontro ha l’obiettivo di favorire una riflessione sul fenomeno dei senza fissa dimora, sulle attuali politiche e sulle azioni che potrebbero essere realisticamente attuate per contrastarlo efficacemente a livello di città metropolitana.

Ne parliamo con:

- Silvia Stefani (Università di Torino),

- Cesare Bianciardi (MSSc, Università di Torino),

- Stefano Turi (fio.PSD - Consigliere Direttivo Nazionale)

- Elena Virano (Coordinatrice Avvocati di Strada Onlus),

- Massimo D'Albertis (Servizio Adulti in Difficoltà del Comune di Torino)

- Cecilia Blengino (Università di Torino, Clinica legale Carcere e Diritti)



trafficjam

Giovedì 16 maggio 2019 La Piazza ha depositato presso l’URP (Ufficio Relazioni con il Pubblico) del comune di Torino la petizione sulla Zona Stadio.

Un sincero ringraziamento ai 400 cittadini torinesi che, con la loro firma sulla nostra petizione, ci hanno consentito di sollecitare l’amministrazione cittadina ad affrontare il problema del traffico, dei parcheggi e dell’inquinamento nella zona dello Stadio Olimpico e del PalaAlpitour in occasione di eventi sportivi, musicali e altro.

Una volta completati i necessari controlli dell’URP sulla regolarità delle firme saremo chiamati a discutere i contenuti della petizione di fronte alla commissione consigliare competente. Sarà nostra cura avvisere i cittadini interessati così che possano presenziare ai lavori della commissione.

Il testo completo della petizione è consultabile qui.



festediviaE' passato l'emendamento proposto da La Piazza alla linee guida per la concessione dei contributi ordinari della Circoscrizione 2, sul tema delle feste di via.

Con l'emendamento si è ottenuto l'impegno della Circoscrizione a individuare nuove forme rispetto alle attuali feste di via, ispirate ai cosiddetti Centri Commerciali Naturali e finalizzate a garantire maggiori ricadute per il territorio.



f ccca4be785In questi giorni, come avviene periodicamente, la circoscrizione si appresta a deliberare il nulla osta per le feste di via che si terranno nel primo semestre 2019. E come sempre, numerosi sono i cittadini che si chiedono quali siano gli effettivi vantaggi di tali manifestazioni (disciplinate da uno specifico regolamento comunale) a fronte dei significativi disagi dovuti alla chiusura del traffico e alla sosta per alcune domeniche all’anno.

Quale è l’effettiva ricaduta sul territorio e sul commercio in sede fissa di tali manifestazioni? E’ infatti lo stesso regolamento comunale a precisare che la Circoscrizione debba rilasciare il proprio nulla osta sulla base di “documentazione economica” ed una proposta progettuale contenente gli “indicatori economici” dell’effettiva ricaduta positiva sul territorio.

Andando a vedere le proposte di manifestazione sul nostro territorio, e i resoconti di alcune recenti feste di via, gli organizzatori hanno dichiarato incassi da parte dei commercianti anche fino a 1000 Euro per l’intera giornata. A fronte però di tali cifre, sulla carta anche significative, occorre precisare che in molti casi più dell’80% dell’incasso totale riguarda gli ambulanti su area pubblica, e non i commercianti della via che invece dovrebbero essere i principali beneficiari.



Read more: Feste di via: salveranno il piccolo commercio?

cldcMartedì 4 dicembre alle ore ore 21 il Comitato locale di controllo sull'inceneritore ha indetto un'assemblea pubblica che si terrà a Beinasco presso i locali della chiesa sconsacrata di Santa Croce in piazza Alfieri .

Invitiamo tutti i cittadini a essere presenti.

Per ulteriori informazioni
https://www.comitatolocaledicontrollo.it/



FaceBook icon  social youtube  twitter logo  email

Newsletter

Per ricevere la nostra newsletter ti preghiamo di fare clic qui