Lista Civica La Piazza

18 protanoBuonasera a tutti.

Mi presento: sono Franco Protano e sono stato eletto per la lista civica La Piazza.

Da ex - spettatore quale ero nella scorsa legislatura, seduto su una di quelle sedie al fondo, mi auguro di non assistere più a scene di muro contro muro, dove chi è in maggioranza non accetta minimamente le istanze dell'opposizione e viceversa perché ognuno rimane su pregiudiziali irrevocabili legate al proprio ruolo o se vogliamo ai propri ordini di partito; ed auspico inoltre che ci sia sempre il discernimento tra quello che può essere un intervento fatto con passione, da quello che invece diventa una aggressione verbale.

Lascia basiti che le forze che governeranno questa Circoscrizione non abbiano a suo tempo discusso ampiamente del programma da portare avanti sul nostro territorio, e quindi si siano trovate ancora divise portando alla fumata nera dello scorso consiglio.

Mi auguro che i motivi di questo rinvio siano stati esclusivamente di carattere pratico e cioé: "Cosa facciamo per prima per il nostro quartiere?"; e non su "chi" occupa "cosa" della corrente di... Almeno lo spero!

Anche nelle vostre linee programmatiche c'è il tema della partecipazione, uno dei pilasti fondanti della nostra lista, quindi speriamo vivamente che quando nelle commissioni si discuteranno temi di una certa importanza, questi eventi siano pubblicizzati ampliamente per avere il massimo della partecipazione cittadina, utilizzando i siti internet istituzionali non solo per informare i cittadini relativamente agli argomenti in discussione in Consiglio o Commissioni, ma anche per farli partecipare realizzando un sistema che permetta di intervenire prima della discussione in aula (ad esempio esprimendo un'opinione favorevole o contraria).

Creare cioè una qualche forma di dibattito continuativo sulla rete (a partecipazione aperta) che preceda ed integri quello in aula.

Sempre a scopo informativo si possono utilizzare anche i manifesti affissi per il quartiere, che sono spazi che vengono sfruttati a dismisura quando ricerchiamo il voto degli elettori, molto meno quando dobbiamo informare la cittadinanza su cosa si discute in Circoscrizione.

Sulle Trasformazioni Urbanistiche trovo che manchi un concetto molto importante: consumo del suolo zero.

Le eventuali trasformazioni dovranno assolutamente avvenire su aree già edificate, in alcuni casi abbandonate, senza andare ad intaccare minimamente aree verdi preesistenti.

La Viabilità deve interessare un nuovo modo di muoversi in città, favorendo al massimo il trasporto pubblico rispetto al privato, non solo l'ampliamento di zone 30 come punto di forza.

Bisogna inoltre:

- Avviare politiche che scoraggino realmente l’accesso allo stadio tramite automobile quando si organizzano manifestazioni sportive o di altro genere.

- Istituire navette gratuite durante il periodo natalizio che facciano percorsi commerciali arrivando ai confini della circoscrizione per incentivare le persone a non utilizzare il proprio mezzo o comunque a lasciarlo parcheggiato distante.

- Potenziare il numero di stazioni del Bike sharing, va bene se accompagnato al progetto di uniformare tutto il sistema, quindi armonizzando il bike sharing nato con Urban 2 e usufruibile solo nel nostro quartiere con quello della ToBike presente in moltissime parti della città.

- Incrementare le piste ciclabili e rendere più fruibili quelle esistenti, come quella che adesso è solo una striscia d'asfalto in mezzo a corso Sebastopoli interrotta a vari incroci da varie barriere architettoniche.

Abbattendo le barriere poste agli incroci ed installando al loro posto semafori per ciclisti, le piste ciclabili saranno sicuramente più funzionali e potranno essere anche estese, per esempio arrivando fino al centro commerciale le Gru.

Senza dimenticarci delle rastrelliere sulle quali parcheggiare le bici, perché il ciclista non è un soggetto sempre e solo in movimento che non si ferma mai.

- La viabilità automobilistica è anche non girare a vuoto per trovare un parcheggio, argomento che non viene più toccato nelle vostre linee programmatiche.

Falliti i tentavi calati dall'alto sui parcheggi pertinenziali, forse è il caso di pensare ai parcheggi a rotazione con la possibilità di soste a fasce orarie, diurne, notturne oppure mensili, senza andare a stravolgere le zone verdi come in via Boston, ma delocalizzando edifici che erano già parcheggi pubblici dove invece di ampliarne la loro funzione si è deciso di farli diventare dei discount, vedi la scelta impropria dell'Ekom di via Tripoli angolo via Baltimora.

Una scelta del genere si potrebbe attuare senza abbattere alcun albero e riutilizzando cubature già esistenti avendo come obiettivo la salvaguardia del territorio senza consumarne altro.

Ambiente.

A Torino il livello di raccolta differenziata si mantiene a circa il 42%, ben lontano dall’obiettivo del 65% al 2012 previsto dalle direttive europee e dalla legislazione nazionale.

Riuscissimo quindi almeno ad ampliare la raccolta differenziata incrementando il porta a porta e diventare veri soggetti attivi all'interno del Comitato di Controllo del Termovalorizzatore, credo che questi sarebbero già degli ottimi traguardi.

Assistenza

Tutto quello che viene investito nell'assistenza verrà sempre visto da noi con favore.

Sarebbe già molto se questa amministrazione riuscisse a limitare le code infinite che si creano ogni mattina all'ingresso dell'Asl 1 di via Gorizia, creando disagio e fatica soprattutto nei soggetti più anziani.

Sport

Si è persa traccia del Tavolo Sport, mentre crediamo che si debba assolutamente valorizzare questa esperienza dando una effettiva priorità nell’assegnazione degli spazi palestra alle associazioni aderenti, promuovendo forme di riduzione dei costi di affitto palestre, definendo un regolamento di gestione che consenta di istituire un criterio meritocratico per l’accesso al Tavolo, oltre a ricercare fondi per mettere a norma molte delle palestre presenti sul nostro territorio.

A nostro giudizio le linee programmatiche sono ancora insufficienti per ciò che questa comunità e  territorio necessitano, ed inoltre non viene rispettata, sulla composizione di questa giunta, quella che è la parità di genere, di conseguenza esprimiamo voto contrario.




FaceBook icon  social youtube  twitter logo  email

Newsletter

Per ricevere la nostra newsletter ti preghiamo di fare clic qui